AutorePost
igor
Posts: 39

Azione Civile e i suoi rappresentanti

Qualche anno fa assistei ad un quiz trasmesso da Italia 1 al quale partecipavano 8 concorrenti. Durante la prima fase i concorrenti potevano estrometterne alcuni a propria scelta mentre nella seconda fase quelli rimasti si contendevano la vittoria e relativo montepremi. Il format mi lasciò perplesso in quanto inevitabilmente i concorrenti più capaci e preparati venivano scelti per essere estromessi e quindi paradossalmente esclusi subito dal gioco, i restanti lo continuavano cercando spesso vanamente di ottenere una vincita resa difficile a motivo della loro scarsa preparazione e per la loro mediocrità. Le mie perplessità e critiche agli autori del format tuttavia si tramutarono in ammirazione quando capii che avevano inteso fare una rappresentazione e metafora della società, accade spesso infatti che coloro i quali perseguono obiettivi dettati dall` ambizione personale cerchino di emarginare persone capaci che ritengono possano ostacolarne il raggiungimento. Questo a mio parere è accaduto al nascente movimento di Azione civile che ho seguito nella sua evoluzione notando come alcuni abbiano con mezzi meschini contrastato sinceri e capaci sostenitori di Rivoluzione civile per tentare di accaparrarsi un ruolo politico od organizzativo e ottenere visibilità. Con rammarico devo constatare che il dott. Ingroia mostrando a mio parere scarsa capacità di valutazione nella scelta dei suoi collaboratori, sta ricommettendo gli errori che portarono alla precedente disfatta elettorale e che indussero persino un amico e sostenitore quale Salvatore Borsellino a dire pubblicamnte che avrebbe votato per il movimento 5 stelle a motivo delle scelte a suo parere errate dei candidati. Continuando ad affidare compiti politici, organizzativi a persone mediocri,temo che come nell`esempio della trasmissione sopracitata il risultato sia un nulla di fatto non conducendo a risultati certi e positivi.


Condividi su Facebook
2013-05-22 19:27:56
pellizzetti pierfrancp
Posts: 8

Re: Azione Civile e i suoi rappresentanti

Con doveroso rispetto per le opinioni altrui, vorrei esporre la tesi per cui l`errore di fondo che produce delusione è quello di attendere sempre l`arrivo del "cavaliere sul bianco destriero" o magari del "Settimo cavalleggeri" che ci assicurino l`happy end. Purtroppo non va così, come in passato con tutti i presunti carismatici che si sono succeduti, catturando aspettative palingenetiche: Berlusconi, Di Pietro, Grillo... Un costituzionalista importante - Bernard Manin - la chiama "democrazia del pubblico", in cui il cittadino elettore viene ridotto al rango di spettatore. Io cred e spero nel ritorno della politica come esercizio collettivo. Quella politica che Max Weber definiva "lento trapanare tavole dure".

2013-05-23 06:35:36
francescaeffe
Posts: 33

Re: Azione Civile e i suoi rappresentanti

Io ho votato Ingroia ed il suo movimento sia alla Camera che al Senato e siccome non sono una fanatica nè del consenso e nè del dissenso, devo dire che nutrivo grandi aspettative che sono state disattese. Se abbiamo uno spirito obiettivo e critico non possiamo fare a meno di ravvisare profonde contraddizioni in Ingroia a partire dal fatto che si presentava come un promotore di movimento apartitico e poi ha finito per inglobarne diversi, dal fatto che inizialmente aveva detto che la spedizione ad Aosta era una legittima e non punitiva decisione del CSM per poi contraddirsi poco dopo.Per quanto riguarda la scelta dei rappresentanti devo dire che Salvatore Borsellino aveva ragione quando manifestò la sua delusione nel non aver visto inclusi nelle liste persone che si erano prodigate attivamente in suo favore ma avendo preferito scegliere persone che francamente parlando apparivano solo come fratelli o sorelle o cognati di qualcuno.....Ciò che mi preoccupa e sconcerta sono gli elettori che evidentemente privi di uno spirito critico o magari mossi da ambizioni personali continuino a vedere in lui quel cavaliere di cui parlava il Prof Pellizzetti.

2013-05-23 08:14:50
igor
Posts: 39

Re: Azione Civile e i suoi rappresentanti

Concordo con quanto detto dal Professor Pellizzetti, in effetti quando Ingroia prospettò la sua decisione di formare un movimento lo sostenni nella speranza che rappresentasse una alternativa ad una politica vecchia e stantia radicata nel malaffare ed imprigionata da interessi elitari e lobbistici che ne condizionavano e ne condizionano fortemente l`operato. Di fronte alla disfatta elettorale ho sperato che gli errori che vi hanno contribuito fossero semplicemente riconducibili alla strettezza dei tempi che non aveva consentito di fare scelte oculate e ponderate dando vita ad una coalizione frammentaria apparsa come un`accozzaglia di esponenti politici e movimenti privi di un`univoca direzione politica e programmatica e carente anche da un punto di vista della comunicazione e come ho già detto sotto il profilo organizzativo. Speravo che la ricostituzione di Azione civile in tempi più prolungati potesse dare seguito a quel bisogno di cambiamento e di buona politica in cui speravo. Tuttavia la politica è fatta di persone e non solo di idee ed ho dovuto amaramente constatare che persone meschine e inette hanno cercato di accaparrarsi un ruolo politico ed organizzativo senza offrire alcun contributo valido ed utile al confronto politico servendosi solo di mezzucci per ottenere visibilità.

2013-05-23 08:30:51
barbara
Posts: 21

Re: Azione Civile e i suoi rappresentanti

io non so se Ingroia abbia commesso per ingenuità tali errori, fatto è che da un professionista come lui che ha sempre trattato a quanto dicono con diligenza e scrupolosità il tema scottante della trattativa Stato-mafia mi sarei aspettata un po` di occhio più clinico nella scelta delle persone che compongono il suo movimento

2013-05-23 11:17:19
gisella rossi
Posts: 5

Re: Azione Civile e i suoi rappresentanti

ho votato RC (AC) sia alla camera sia al senato, pur venendo dal PCL di marco ferrando, perchè ho creduto seriamente in una possibile svolta, in un modo di fare politica nuovo con gente nuova spinta dalla volontà di cambiamento. Ho sperimentato purtroppo che non tutto si è concretizzato come mi aspettavo, e non perchè abbiamo riscosso un deludente risultato, ma perchè ho constatato una totale scarsità di attenzione, di proposte, di coordinamento...la ricerca del nuovo ha spinto da un lato a mitizzare la persona di Ingroia, degnissimo e onestissimo nonchè capacissimo magistrato ma con uno scarsissimo senso della politica (che non è scienza astratta ma nemmeno un`arena in cui fare esercitazioni, ma ha delle regole precise) e dall`altro ha dato la possibilità a qualcuno un po` troppo ambizioso di farsi largo per una collocazione personale, senza che ci fosse un controllo e nemmeno una valutazione delle capacità...sono stata testimone in prima persona di alcuni casi non edificanti nonostante lo avessi segnalato, e questo mi ha convinta a chiamarmi fuori da tutti i gruppi che fanno capo ad AC sia sul territorio sia in rete....non vorrei sembrasse un problema di carattere personale è che dopo anni di attività politica, non ho intenzione di lastricare la strada a piccoli arrivisti grazie al lavoro degli altri...

2013-05-26 13:10:09
genni
Posts: 19

Re: Azione Civile e i suoi rappresentanti

Perfettamente d`accordo con te Gisella

Ultimo aggiornamento: 2013-05-26 18:03:25 by genni

2013-05-26 17:27:54

» = Nuovo Post      = Segnalibro del Post

Per partecipare alla discussione fai il login